Bruciatura da ceretta: quanto dura e come rimediare

Ceretta fai da te. Che faccio se mi brucio?

La ceretta è uno dei metodi di epilazione più utilizzati, perché garantisce la morbidezza della pelle per tre o quattro settimane.

Sebbene sia più opportuno recarsi in un centro estetico perché assicura un risultato migliore e perché gli estetisti utilizzano prodotti di maggiore qualità rispetto a quelli reperibili in un supermercato, sono in tanti a preferire l’acquisto del necessario e fare la ceretta da sé.

In questi casi, potrebbe essere successo almeno una volta di bruciarsi con la ceretta. In questo articolo forniamo i consigli migliori per porvi rimedio.

idratare la pelle dopo una scottatura

Quanto dura una bruciatura da ceretta?

In genere una lieve scottatura può durare pochi giorni (ovviamente deve essere curata). Se invece si parla di bruciature gravi, queste possono durare diversi giorni fino ad arrivare a quelle particolarmente critiche in cui è opportuno rivolgersi a un medico o a un dermatologo per non incorrere in infezioni. 

I segni più chiari di bruciatura da ceretta sono:

  • escoriazioni
  • prurito
  • dolore
  • arrossamento dell’epidermide
  • pelle strappata
  • follicolite (se molto gravi, possono causare la perdita definitiva dei peli e la creazione di macchie sulla pelle)
  • presenza di foruncoli o vescicole piene di pus

I possibili fattori di rischio sono molteplici: assunzione di alcuni medicinali, arrossamenti della pelle, eccessiva sudorazione, presenza di lesioni cutanee, chiusura dei follicoli piliferi per aver indossato abiti troppo aderenti, ecc. 

In più, un’elevata temperatura della cera o uno strappo troppo forte sono altre cause di eventuali arrossamenti e bruciature.

Leggi anche: Pelle strappata dopo la ceretta: cause e rimedi

Come rimediare a una bruciatura da ceretta?

La prima cosa importante è che è assolutamente possibile curare una bruciatura da ceretta. Quindi, niente panico.

Se però il problema persiste e non accenna a migliorare, bisogna immediatamente rivolgersi a un medico. Se invece si tratta di una bruciatura lieve, ecco cosa si potrebbe fare:

  • La prima cosa da fare in assoluto (prima di applicare creme o quant’altro) è quella di tamponare l’epidermide con un panno di lino o cotone imbevuto di acqua o latte freddi per attenuare il dolore. Dopodiché applicare una crema per bruciature e scottature con azione lenitiva.
  • Un metodo più ‘casalingo’ invece è quello di avvolgere la parte scottata in una garza imbevuta di olio d’oliva a dodici ore dalla bruciatura. È consigliabile cambiare la garza ogni quattro ore.
  • In alternativa applicare generosamente sulla zona una crema all’aloe vera (attenzione agli ingredienti del prodotto!) o delle gocce di olio essenziali alla camomilla o calendula.
  • Un altro consiglio tra i più dispensati è quello di applicare ‘connettivina‘, un cicatrizzante alleato della pelle in casi di lesioni, abrasioni, escoriazioni, scottature e ferite superficiali. Infatti, la connettivina contiene acido ialuronico sale sodico, agendo immediatamente sulla ricostruzione dell’epidermide.
  • In ultimo, molti consigliano l’uso di creme a base di cortisone o di ossido di zinco, sia per la grande disponibilità nelle farmacie, sia per il loro basso costo. 
olio essenziale per le scottature

Cosa NON fare se si ha una bruciatura da ceretta

Quando si ha una bruciatura causata da una seduta di epilazione è importante evitare di esporsi alla luce solare almeno per qualche giorno, o finché il rossore non è scomparso del tutto. Sarebbe consigliabile applicare della crema solare protettiva

Evitare di indossare abiti troppo stretti o con tessuti che potrebbero irritare la pelle ulteriormente. Stesso principio vale per sostanze irritanti come il deodorante spray. 

Evitare l’uso di alcol per non peggiorare ulteriormente la situazione: prediligere creme all’aloe (come già ribadito) o specifiche per la cura delle bruciature dell’epidermide.

Come prevenire le bruciature da ceretta

Sebbene possa capitare di bruciarsi con la cera fai da te, vediamo alcuni consigli per prevenire eventuali bruciature:

  • idratare la pelle
  • far passare almeno 20 giorni tra una ceretta e l’altra
  • evitare scrub alla pelle che potrebbero provocare arrossamenti

E una volta fatta la ceretta, utilizzare olio di mandorle o argan per rimuovere i residui.

Leggi anche: Rossore e depilazione: quanto dura l’irritazione e come curarla

Conclusioni

In conclusione, la bruciatura da ceretta è molto comune soprattutto tra chi non pratica la professione di estetista e per questo è bene riconoscere i possibili fattori di rischio e sapere come agire tempestivamente per evitare ulteriori complicazioni.

Per evitare tutto questo ed eliminare i peli superflui per sempre, però, c’è un’altra soluzione: la depilazione laser.

Contattando il team del nostro centro di epilazione laser a Milano, potrai ottenere tutte le principali informazione sui trattamenti.

Il laser è una soluzione sicura, e nel nostro istituto viene praticata esclusivamente dai professionisti del settore e secondo dei protocolli medicali.

Se vuoi dire addio ai peli superflui senza rischi ed effetti collaterali, mettiti in contatto con noi di Laserhouse. Ti aspettiamo!

blank

Seleziona la sede più comoda per te per ottenere le indicazioni per raggiungerci o telefonarci.

video1

La tua pelle non ne può più di cerette e rasoi?
Sei stufa di perdere tempo con la depilazione?

Epilazione Definitiva

Epilazione Definitiva

Grazie a 20 anni di esperienza medicale e le migliori tecnologie avrai ottimi risultati.

Grazie a 20 anni di esperienza medicale e le migliori tecnologie avrai ottimi risultati.

L'estetica con esperienza medicale

Giorni
Ore
Minuti