Come funziona il laser all’inguine? Questo ciò che devi sapere

Vuoi sapere nel dettaglio come funziona il laser all’inguine, quante sedute sono necessarie per avere risultati ottimali e come affrontarlo? Scoprilo ora.

Ricorrere alla depilazione laser oggigiorno è un uso sempre più diffuso da donne e uomini per contrastare la peluria superflua in tutte le zone del corpo.

Sono tantissime ogni giorno le persone che richiedono informazioni al nostro centro specializzato in epilazione laser di Milano circa questa pratica e il suo funzionamento.

In questo articolo parleremo di una delle zone del corpo femminile maggiormente trattate con l’epilazione laser: l’inguine.

Scopriamo allora come funziona il laser all’inguine!

Come funziona il laser all'inguine diodo? Ecco il risultato

Quali sono i vantaggi del laser all’inguine rispetto ad altre tecniche di depilazione.

Come probabilmente saprai, la tecnica di epilazione laser a diodo punta a eliminare i peli agendo direttamente sui bulbi piliferi.

Il fascio luminoso irradiato dal laser infatti individua i peli e ne distrugge appunto la radice attraverso il calore.

Per un’area del corpo delicata come quella dell’inguine questo metodo è l’ideale rispetto a tecniche come rasoio, ceretta e epilatore elettrico, sia perché è decisamente più efficace e duratura, sia perché è del tutto indolore.

La pelle qui infatti è molto sensibile e tutte le metodologie classiche di depilazione causano dolore ed espongono a rischi di follicoliti, peli incarniti, sanguinamenti, lividi e tagli.

Inoltre l’effetto di pelle vellutata dura poco rispetto al risultato definitivo che si ottiene con il laser, e le donne che hanno racimolato esperienze in vari metodi di epilazione sono sempre più convinte che l’epilazione laser all’inguine sia la soluzione migliore.

Ovviamente per ottenere risultati perfetti e evitare controindicazioni come ipopigmentazione o bruciature è opportuno rivolgersi a centri specializzati.

Queste strutture sapranno fornirti tutte le informazioni e chiarire tutti i tuoi dubbi, compreso quello del rischio tumori che spesso viene associato a questa tecnica con troppa leggerezza.

Leggi anche: Depilazione senza dolore? Queste le soluzioni più efficaci per il 2021

Come funziona il laser all’inguine nelle tempistiche.

Riguardo all’epilazione laser all’inguine una delle domande più frequenti che ci pongono le nostre nuove clienti è su quante sedute siano necessarie per ottenere risultati.

Chiaramente la risposta non può essere unica e precisa perché ci sono significative variazioni in base al tipo e al colore di pelo e di pelle, ma in linea generale si va intorno alle 4 sedute, in quanto la zona è poco estesa.

Il discorso cambia se si opta per un’epilazione laser totale a inguine e pube, in quanto aumenta il volume di lavoro e nella zona pubica tende ad esserci una presenza più massiccia di peli.

Ma attenzione, non illuderti che in quattro sedute effettuate in due settimane ti sarai liberata dei peli. Una struttura seria infatti provvede anche a chiarire quanto tempo serva tra una seduta e l’altra perché il trattamento dia i suoi frutti.

In genere tra le varie sedute è necessario attendere un mese o poco più (dipende dal caso specifico) e pertanto nella migliore delle ipotesi potresti dire addio ai peli nella zona bikini nel giro di 4-5 mesi.

Come funziona il laser all'inguine? Ecco quante sedute servono

Quali accorgimenti adottare affinché il laser all’inguine dia i risultati migliori.

Come abbiamo già detto all’inizio dell’articolo, l’epilazione laser all’inguine è una tecnica che non fa male, ma può tutt’al più generare un leggero fastidio nelle persone particolarmente sensibili.

Tuttavia secondo varie opinioni di specialisti di questa tecnica è molto importante che vi sia una certa collaborazione da parte del cliente perché il trattamento sia il più efficace possibile e non riservi brutte sorprese.

Questi sono i suggerimenti che vogliamo indicarti per tutelare la buona riuscita del trattamento, da adottare prima e dopo ogni seduta.

  • In primis dovresti ricordarti sempre di effettuare uno scrub almeno due giorni prima della seduta, poiché così facendo eliminerai le cellule morte e le impurità e darai modo al laser di scovare meglio i peli, compresi quelli incarniti;
  • Tra le varie sedute è buona abitudine utilizzare una crema idratante e lenitiva, prestando però attenzione alla scelta del prodotto ed evitando quelle che potrebbero irritare la zona, che come ben sai è molto sensibile e delicata;
  • Evita nella maniera più assoluta di utilizzare il rasoio, la ceretta o l’epilatore tra le sedute di epilazione laser. Armati di pazienza e vedrai che già dopo le prime sedute i peli saranno sempre più radi e sempre meno, fino a scomparire del tutto, o quasi;
  • Abbiamo detto quasi perché una volta terminato il ciclo di trattamento principale, è opportuno preventivare alcune sedute di mantenimento durante gli anni successivi, e prolungare più a lungo gli effetti del laser.

Leggi anche: Epilazione laser in gravidanza: ecco come stanno le cose

Conclusione.

Se stai pensando di sottoporti ad un trattamento di epilazione laser all’inguine ricorda che questa tecnica necessita della massima professionalità per dare risultati duraturi e soddisfacenti e per evitare spiacevoli incidenti.

Il centro epilazione laser di Milano Laserhouse è una struttura specializzata e può aiutarti ad eliminare i peli superflui nell’inguine con prezzi competitivi e con la massima attenzione per le esigenze dei clienti.

Contattaci per una consulenza o per informazioni su Laserhouse.it

blank

Seleziona la sede più comoda per te per ottenere le indicazioni per raggiungerci o telefonarci.

video1

La tua pelle non ne può più di cerette e rasoi?
Sei stufa di perdere tempo con la depilazione?

Epilazione Definitiva

Epilazione Definitiva

Grazie a 20 anni di esperienza medicale e le migliori tecnologie avrai ottimi risultati.

Grazie a 20 anni di esperienza medicale e le migliori tecnologie avrai ottimi risultati.

L'estetica con esperienza medicale

Giorni
Ore
Minuti