Qual è la lunghezza ideale dei peli per sottoporsi a una seduta di epilazione laser? Ecco la risposta e i chiarimenti

Nonostante la depilazione laser si sia diffusa ormai da tempo, sono ancora tanti i dubbi che attanagliano chi si sta per sottoporre a questo trattamento. 

Tra le tante perplessità, in particolare, c’è un po’ di confusione riguardo alla lunghezza che dovrebbero avere i peli durante una seduta.

Per fare il laser i peli devono essere lunghi, completamente invisibili o di media lunghezza?

Nelle prossime righe risponderemo a questa domanda, spiegandoti anche le motivazioni della nostra risposta.

Ecco quale dev’essere la lunghezza ideale dei peli per sottoporsi all’epilazione laser.

metro per misurare la lunghezza

Lunghezza dei peli prima del laser: quella giusta sta nel mezzo

Come capita per tanti altri argomenti, anche quando si cercano informazioni dettagliate riguardo all’epilazione, sia sul web sia rivolgendosi ad alcuni centri estetici, può capitare di ottenere informazioni discordanti.

In questo caso ci concentreremo sulla lunghezza dei peli in fase di trattamento e ti forniremo la risposta che cercavi.

Per fare il laser i peli devono essere lunghi, corti o la lunghezza è indifferente?

La lunghezza dei peli per il laser dev’essere pari a qualche millimetro (1 – 2 mm) oltre la superficie della pelle.

Prima di scoprire nel dettaglio perché, esaminando caso dopo caso, è importante fare una premessa.

L’epilazione laser consiste nell’utilizzare un macchinario che emana dei raggi luminosi che colpiscono selettivamente la melanina del pelo

Sostanzialmente, passando il manipolo laser in un’area sprovvista di peli, i raggi prodotti dal dispositivo non colpiranno nulla; passando il manipolo in un’area del corpo ricoperta dai peli, invece, i raggi luminosi colpiranno questi e non la pelle.

Leggi anche: Come funziona il laser per i peli? Ecco una spiegazione semplice

Vediamo le diverse possibilità.

  • Peli lunghi
    Effettuare un trattamento laser in un’area del corpo in cui i peli sono lunghi, significa disperdere l’energia emanata dal macchinario fuori dal derma.
    Il raggio laser, infatti, leggerà tutta la lunghezza del pelo (perché ricco di melanina) e, di conseguenza, non riuscirà a concentrare nel bulbo pilifero l’energia necessaria per neutralizzarlo.
    Questo significa che con i peli lunghi il trattamento non solo non sarà abbastanza efficace, ma la concentrazione di calore anche nella parte superficiale della pelle potrebbe essere particolarmente dolorosa e causare scottature.
  • Peli strappati con la ceretta
    Se ti è stato detto che per effettuare la depilazione definitiva con il laser è preferibile strappare i peli prima del trattamento (per evitare che questi diventino grossi), beh, sappi che non è affatto così e che, se l’hai già fatto, hai sprecato tempo e denaro inutilmente.
    Eliminando le radici dei peli, infatti, stai impedendo ai raggi del laser di leggere la loro melanina e, quindi, di compiere il loro lavoro per evitare che questi ricrescano.
  • Peli rasati a zero
    Anche rasare per bene i peli il giorno stesso della seduta laser non è proprio l’ideale. Perché?
    Se il contrasto tra la tua pelle e i peli della zona da trattare non è molto evidente, infatti, è probabile che i raggi del macchinario laser non riusciranno a leggere tutti i bulbi piliferi, ma solo una parte di essi.
  • Peli lunghi qualche millimetro
    Il fatto che durante un trattamento laser il fusto dei peli sporga leggermente dalla superficie della pelle è positivo, perché facilita ai raggi emessi dal dispositivo la lettura dei bulbi piliferi, rendendo più efficace la seduta.
    Naturalmente, per evitare quanto descritto nel primo punto, è importante non superare qualche millimetro di lunghezza, altrimenti l’azione del laser verrà depotenziata.

Per ottenere la lunghezza dei peli ideale per il laser, quindi, dovresti rasare la zona da trattare uno o due giorni prima della seduta o, in alternativa, il giorno stesso potresti utilizzare un rasoio con distanziatore (anche se è sempre meglio non rasarsi nelle ore immediatamente precedenti al trattamento, per evitare di sottoporsi al laser con la pelle irritata). 

depilazione con rasoio prima di un trattamento laser

Ricrescita dei peli dopo il laser: ecco ciò che devi sapere

Già dopo le prime sedute, se i raggi del laser sono riusciti a colpire al meglio i bersagli, ossia i bulbi piliferi, la ricrescita dei tuoi peli sarà molto più lenta e il loro spessore sarà più fine, mentre altri, dopo essere caduti, non ricresceranno affatto.

Se tra una seduta e l’altra desideri mantenere la pelle liscia, è importante che non strappi i peli e che ti limiti a una semplice rasatura o all’utilizzo della crema depilatoria. 

Strappando i peli alla radice, infatti, rischieresti che alla prossima seduta di laser non siano ricresciuti tutti e, di conseguenza, l’azione del trattamento sarà solo parziale.

Leggi anche: Come togliere i peli dal viso senza ceretta

Per concludere

Ora anche tu conosci la lunghezza ideale dei peli necessaria per ottenere i migliori risultati durante l’epilazione laser.

Seguendo i nostri consigli e rivolgendoti a una struttura specializzata, come il nostro centro di epilazione laser a Milano, seduta dopo seduta, ti potrai finalmente liberare dai peli superflui definitivamente.

Per saperne di più contattaci pure all’800 771 775 e fissa un appuntamento per una consulenza personalizzata e gratuita. 

Ti aspettiamo su Laserhouse.it. A presto!

blank

Seleziona la sede più comoda per te per ottenere le indicazioni per raggiungerci o telefonarci.

video1

La tua pelle non ne può più di cerette e rasoi?
Sei stufa di perdere tempo con la depilazione?

Epilazione Definitiva

Epilazione Definitiva

Grazie a 20 anni di esperienza medicale e le migliori tecnologie avrai ottimi risultati.

Grazie a 20 anni di esperienza medicale e le migliori tecnologie avrai ottimi risultati.

L'estetica con esperienza medicale